android_java_logo

Android N dirà addio al Java di Oracle a vantaggio di OpenJDK

Nicola Ligas -

La prossima versione di Android, alla quale per adesso ci riferiamo genericamente con Android N (fa che sia Nutella! – NdR), abbandonerà le libreria Java proprietarie di Oracle, adottando al loro posto le OpenJDK, che com’è chiaro già dal nome sono una soluzione completamente open-source.

La motivazione dietro ad un simile passaggio non è comunque da ascriversi al desiderio di Google di rendere più open Android, quanto piuttosto alla volontà di smarcarsi completamente da Oracle, contro la quale l’azienda di Mountain View è in contenzioso da tempo.

LEGGI ANCHE: Android non abbandonerà Java

Un portavoce di Google ha confermato questa decisione, declinando però di commentare in merito ai possibili legami con la causa ancora in corso con Oracle, ma facendo invece leva sugli sviluppatori.

As an open-source platform, Android is built upon the collaboration of the open-source community. In our upcoming release of Android, we plan to move Android’s Java language libraries to an OpenJDK-based approach, creating a common code base for developers to build apps and services. Google has long worked with and contributed to the OpenJDK community, and we look forward to making even more contributions to the OpenJDK project in the future.

Oracle e Google si sono quindi accordate in qualche modo extra-corte, o è solo una mossa prudenziale? Difficile dirlo con certezza, ma difficile anche che questa apertura nei confronti di OpenJDK sia solo una coincidenza.

Fonte: Venturebeat