Samsung logo final 2

Il problema di Samsung? L’azienda è troppo concentrata sull’hardware e poco sul software

Andrea Centorrino

Non è un segreto che i margini di guadagno di Samsung si stiano riducendo, ma perché? La concorrenza dei produttori cinesi è solo una parte della risposta: la causa sarebbe da ricercarsi nella radicata cultura dell’hardware all’interno dell’azienda, a discapito di quella software.

Alcuni ex-responsabili ed impiegati Samsung avrebbero rivelato, in forma anonima, alcune verità sulla realtà aziendale: i dirigenti non “capiscono” il software, e vedendo che bene o male i prodotti hardware vengono apprezzati dal pubblico, si concentrano solo su quelli.

Servizi come la piattaforma di messaggistica ChatON, e quella per la distribuzione video Milk, hanno chiuso i battenti dopo una tiepida risposta del pubblico, ma anche a causa di un impacciato tentativo della società di promuoverle e supportarle.

LEGGI ANCHE: Samsung al lavoro su un nuovo assistente vocale basato su S-Voice?

Un esempio di questa disorganizzazione viene riportato da un ex-dipendente, che ai tempi dello sviluppo di Galaxy S4 era impegnato nella realizzazione di un sistema software per controllare il terminale “senza mani”: nello stesso periodo, un altro team era impegnato a sviluppare un concorrente, diluendo quindi la forza lavoro con attività superflue, che sarebbero tranquillamente potute convergere in un unico progetto.

Samsung non è la prima società a soffrire di questi problemi: basti pensare alle difficoltà incontrate da HTC, Nokia e BlackBerry nello stesso ambito. Con Samsung Pay e la piattaforma IoT SmarThings qualcosa sembrerebbe essere cambiato, ma sarà abbastanza?

Via: Phone ArenaFonte: Reuters