screen shield head

Proteggete la vostra privacy bloccando la cattura dello schermo con Screen Shield (foto)

Leonardo Banchi

Applicazioni dannose (o persone che abbiano l’opportunità di utilizzare brevemente il vostro smartphone) spesso provano ad utilizzare la funzione di cattura schermata per impossessarsi di dati sensibili visibili all’interno delle app: inviando un semplice screenshot, infatti, è possibile ad esempio rubare informazioni bancarie, numeri di telefono, password o altre informazioni alle quali sarebbe altrimenti ben più difficile accedere.

Come proteggersi, quindi, da questa piccola, ma potenzialmente pericolosa vulnerabilità? La soluzione più semplice è Screen Shield, un’applicazione gratuita che riesce ad inibire la possibilità di catturare screenshot all’interno di app selezionate, senza bisogno di root o altre modifiche al sistema.

Come utilizzare Screen Shield

Utilizzare Screen Shield è molto semplice: tutto ciò che dovrete fare, infatti, sarà attivare per essa le impostazioni di accessibilità, e poi selezionare le applicazioni per le quali volete impedire la registrazione dello schermo. Da quel momento in poi, qualunque app (o persona) che provi a catturare  la schermata di una di esse riuscirà ad ottenere solamente un messaggio di errore.

LEGGI ANCHE: Mostrare immagini sullo smartphone proteggendo la propria privacy: Private Gallery

Fra le impostazioni, oltre alla selezione della lingua, troverete soltanto la possibilità di utilizzare una notifica persistente per impedire al sistema la chiusura di Screen Shield, e il conseguente ripristino della possibilità di catturare lo schermo delle app da proteggere.

Download gratuito

Screen Shield è disponibile gratuitamente sul Play Store, e permette di proteggere dalla registrazione dello schermo un massimo di 7 app contemporaneamente: per superare questo limite, e riuscire ad impedire la cattura di screenshot anche in modo globale, potete acquistare la versione Pro al prezzo di 2,43 €.

Google Play Badge