OnePlus-Team final

OnePlus ammette che gli inviti sono un modo per auto-penalizzare la propria crescita

Nicola Ligas

Domanda: perché OnePlus ha scelto (e continua a preferire) il sistema ad inviti? Non potrebbe aprire dei più normali pre-ordini o quantomeno vendere a lotti? Risposta: perché così l’azienda si assicura di crescere lentamente.

Carl Pei, co-fondatore dell’azienda, è infatti più preoccupato di sopravvivere in un mercato molto battagliero, piuttosto che di crescere rapidamente. Se nei prossimi 3-5 anni OnePlus saprà “crescere con un ritmo sano – non troppo velocemente, non troppo lentamente – allora sopravviverà”. Pei ammette quindi che OnePlus si sta “auto infliggendo un lento tasso di crescita“, ma questo non significa certo che le ambizioni di OnePlus siano umili; tutt’altro.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che dovete sapere su OnePlus X

Pei crede infatti che OnePlus diventerà uno dei più grandi brand al mondo: “sarei sorprese se non andasse così, perché non penso che ci saranno molti contendenti rimasti fra 3-5 anni. È inevitabile, non vedrete un centinaio di aziende nel settore smartphone fra diversi anni,” ed ovviamente una delle poche rimaste sarà la sua OnePlus.

La domanda che ci poniamo a questo punto è: chi si ricorderà di queste previsioni tra qualche anno? E chi si ricorderà di OnePlus? Ai posteri, ma forse anche prima, l’ardua sentenza.

Via: IBTimes
Carl Pei