Basecamp (head)

Il software per la collaborazione Basecamp arriva alla versione 3 e si arricchisce di nuove funzioni

Leonardo Banchi

Se siete soliti gestire molti progetti in collaborazione con altre persone, ci sono buone possibilità che vi sia già capitato di affidarvi a Basecamp, una piattaforma che permette di coordinare il proprio lavoro attraverso una ricca serie di strumenti. Essa è adesso arrivata alla versione numero 3, guadagnando molte nuove funzioni ed estendendo la quantità di possibilità per gli account gratuiti.

Come usare Basecamp

Il funzionamento di Basecamp è molto semplice: potrete infatti creare dei nuovi progetti, chiamati appunto Basecamps, ed invitare altri utenti a lavorarci con voi. In questo modo potrete definire traguardi intermedi, scambiare file e allegati utili all’aggiornamento reciproco, discutere dei progressi al lavoro e pianificare date di scadenza, dimenticando così la confusione generata dall’utilizzo di email, messaggi personali o altri sistemi per mettersi in contatto fra colleghi.

LEGGI ANCHE: A Dropbox piace il lavoro di squadra: arriva il supporto ai team

Basecamp 3 porta poi molte novità a questo sistema ormai affermato:

  • Ping: messaggi istantanei fra i collaboratori
  • Campfires: conversazioni di gruppo relative ad ogni progetto
  • To-Do assegnati a più persone contemporaneamente
  • Organizzazione dei giorni liberi della settimana
  • Rinnovato di sistema di report
  • Progetti illimitati anche per gli utenti gratuiti

Purtroppo, Basecamp 2 e Basecamp 3 rimangono due sistemi separati, e attualmente non esiste uno strumento di migrazione che permetta di importare un progetto già avviato nella nuova versione della piattaforma. L’app di Basecamp 2, comunque, potrà essere utilizzata ancora a lungo, così da avere tutto il tempo di concludere i progetti passati ed iniziare ad affidarsi alla nuova versione per i lavori ancora da iniziare.

Download gratuito

Basecamp è disponibile gratuitamente sul Play Store, ma per espandere ulteriormente le sue opportunità potrete sottoscrivere uno dei profili a pagamento, disponibili in varie formulazioni sul sito ufficiale del servizio.

Google Play Badge