Samsung Galaxy View - hands-on

Primo hands-on di Samsung Galaxy View (video)

Andrea Centorrino -

Era solo questione di tempo prima che il trend degli smartphone grossi raggiungesse anche il mercato dei tablet: è questo il caso di Samsung Galaxy View, che la redazione di Engadget ha avuto modo di provare con mano, e del quale ha condiviso le prime impressioni.

A differenza dei tablet recensiti dal noto sito di informazione, Galaxy View sembra un dispositivo più incentrato al consumo di contenuti che non alla loro creazione: le dimensioni lo rendono scomodo per essere trasportato ed utilizzato come un comune tablet, ma collegandovi una tastiera si può ottenere una sorta di all-in-one che permette di diventare “produttivi”.

Lo schermo da 18,5″ è ovviamente il suo punto di forza, anche se la risoluzione di “soli” 1.920 x 1.080 ha fatto un po’ storcere il naso alla redazione: è pur vero però che se si fosse optato per qualcosa di più elevato, a crescere sarebbe stato anche il prezzo. La superficie coperta è pari a circa due fogli A4 messi uno accanto all’altro, rendendo la lettura di libri e documenti molto confortevole.

LEGGI ANCHE: Samsung annuncia ufficialmente Galaxy View, l’enorme tablet per l’intrattenimento

Il View presenta un’unica porta microUSB, che può essere utilizzata per collegare memorie esterne (di base sono presenti 32 o 64 GB di memoria interna, espandibili tramite microSD) ed accessori, oppure per utilizzare il View come un secondo schermo tramite il giusto adattatore.

Samsung ha pensato a questo tablet come ad un dispositivo per lo streaming di contenuti da portare con sé, e per questo lo ha dotato di una maniglia nello stand pieghevole, in maniera simile a quanto fatto da Apple con i suoi iBook sul finire degli anni ’90. A seguire, il video dell’hands-on: voi che ne pensate di questo Galaxy View?

Fonte: Engadget
Samsung Galaxy View