Android Auto final

Android è pronto a diventare un OS per automobili?

Lorenzo Quiroli -

Esistono tre diverse varianti del robottino verde: quello tradizionale, Android come lo conosciamo su smartphone e tablet, Android Wear, per gli smartwatch, e Android TV. Nonostante il nome possa far pensare altrimenti, Android Auto non è altro che un’app, integrata con Lollipop, che “proietta” il nostro smartphone nel sistema di infotainment dell’automobile.

Tra l’altro Android Auto gestisce una quantità di informazioni molto limitate, occupandosi soltanto di navigazione, musica, telefonate e notifiche provenienti dal nostro smartphone. Ora però Google sarebbe al lavoro su una versione di Android che sostituisca completamente il sistema di infotainment dei produttori di automobili.

LEGGI ANCHE: Nuova Opel Astra con Android Auto, Apple CarPlay e OnStar, la nostra anteprima

La notizia era stata riportata da Reuters quasi un anno fa ed è ora rilanciata dalle informazioni contenute nel CDD di Marshmallow, che citano più volte un “Android Automotive implementation“. Un vero e proprio OS, che non necessiterà di essere collegato ad uno smartphone, e potrà anche avere un browser e i tasti back e app recenti, al contrario di Android Auto che ha solo il tasto home.

Un Android che potrebbe essere così in grado di gestire diverse parti della nostra macchina, come regolare l’aria condizionata o dirci entro quanti km dovremmo fermarci a fare benzina e dove è più conveniente farla. Magari attraverso i comandi di Google Now. La vera sfida però sarà convincere i produttori di automobili ad affidarsi a Google e al suo nuovo Android che speriamo di scoprire presto.

Fonte: ArsTechnica