paranoid-android

Paranoid batte un colpo: forse solo un caso di morte apparente?

Andrea Centorrino

Dalla scissione con il team di AOSPA-L, abbiamo sempre più perso le tracce della versione di Paranoid Android per dispositivi non-legacy: se pochi giorni fa un membro del team dichiarava morto il progetto, ecco la risposta di un collega che non si da’ per vinto.

Valter Strods, altro membro del team di Paranoid Android, tramite un post su Google+ chiarisce la situazione: mancano i server, manca l’organico, manca un piano concreto, ma il progetto Paranoid non è morto, e sembra risentito per le parole di Andre Saddler, che non sarebbero state il commiato adatto per un’eventuale fine di tutto.

LEGGI ANCHE: AOSPA-L rilascerà un’ultima ROM basata su Lollipop prima di Marshmallow

Vedremo dunque se con questo post Strods riuscirà a generare una sorta di “chiamata alle armi” per giovani sviluppatori vogliosi di contribuire al progetto: fino a quando non avranno maggiori risorse, non avremo più notizie da loro. Parafrasando Twain: “la notizia della loro morte è fortemente esagerata“, ma del tutto sensata.

Fonte: Google+ - Valter Strods