Motorola final

Motorola, ecco cosa cambierà con Android Marshmallow

Maiorano Massimo

Stando a quanto riferito da Motorola stessa sulle pagine del proprio portale, con l’avvento di Android 6.0 Marshmallow alcune applicazioni e funzioni perderanno il supporto da parte dell’azienda.

Il motivo alla base di tale scelta è molto semplice: obbiettivo di Motorola sarebbe ampliare e migliorare l’ecosistema Android, soprattutto per quanto riguarda problematiche importanti per gli utenti. Di conseguenza, supportare ciò che è già presente e ben realizzato in Android stesso risulterebbe inutile. Motorola ha quindi deciso di stilare una lista di ciò che cambierà con Android 6.0 Marshmallow:

  • la gestione dei suoni del dispositivo quando si è impegnati o durante le ore di sonno sarà gestibile direttamente da Android, con la funzione Non disturbare presente in Impostazioni>Suoni e notifiche; lo schermo a bassa luminosità e la lettura delle notifiche da parte del dispositivo sarà gestibile dall’applicazione Moto, con apposite sezioni Display, dove gestire l’orario d’azione dell’impostazione, e Voce; “Riproduci musica” mentre si guida e “Mantieni silenzioso” mentre si guida e in base a determinati luoghi non saranno più supportate
  • l’estenzione per Google Chrome Motorola Connect sarà utilizzabile fino a novembre, dopodichè sarà ritirata
  • l’applicazione Motorola Migrate non sarà più supportata, poichè già presente in Android stesso
  • la funzione Attentive Display, che gestisce la luminosità in modalità risparmio energetico, sarà integrata nella sezione Azioni di Moto Actions
  • le funzioni Moto Display, che supporterà i controlli musicali per ulteriori applicazioni, e Ambient Display saranno gestibili dalla sezione Display dell’applicazione Moto.

LEGGI ANCHE: Iniziate le vendite di Motorola Moto 360 (2015) su Amazon

Col tempo la lista potrebbe subire cambiamenti, ma le motivazioni circa le scelte di Motorola sembrano convincenti. Vi dispiacerebbe perdere qualcuna di queste funzioni e applicazioni?