Pixel C

Il nuovo Pixel C di Google sarà un tablet convertibile con Android Marshmallow

Giuseppe Tripodi -

Nel 2013 abbiamo fatto la conoscenza del Chromebook Pixel, di cui è stata annunciata una nuova versione nel marzo di quest’anno. Tuttavia, sembra che adesso Google abbia nuovi piani per la linea Pixel, piani che non prevedono Chrome OS ma Android.

Secondo una fonte che i colleghi di AndroidPolice ritengono affidabile, Google lancerà entro la fine dell’anno il Pixel C, un tablet convertibile da 10,2″ con tastiera esterna basato su Android Marshmallow.

A giudicare dalle prime voci di corridoio, le caratteristiche prevedono un display da 10,2″ con densità di pixel di 308 ppi e un’ottima retroilluminazione da 500 nit, processore quad core NVIDIA X1, 3 GB di RAM LPDDR4 e GPU Maxwell. Inoltre, sembra che sia prevista una barretta con LED sul retro, che indicheranno la percentuale di carica rimanente.

Le aspettative sono di vedere un corpo in metallo e design curato: un po’ come gli attuali Chromebook Pixel (con tanto di USB Type-C), ma senza tastiera inclusa. A proposito della tastiera, pare che si potrà scegliere tra due varianti dell’accessorio, uno in alluminio e uno in pelle, entrambi da collegare al tablet e che lo ricaricano automaticamente.

LEGGI ANCHE: Chromecast 2 con risoluzione più alta, tre colori a 35$ e disponibile da domani

Infine, è importante ricordare che, nonostante si tratterebbe a tutti gli effetti di un tablet Android prodotto da Google, non si parla di una prodotto Nexus: non ci sarà alcun terzo produttore dietro, ma solo BigG.

Si tratterebbe, insomma, di una nuova tipologia di prodotto, che forse strizza l’occhio agli acquirenti che cercano una via di mezzo tra mobile e desktop, un po’ in stile iPad Pro e Microsoft Surface.

Non è chiaro se questo tablet verrà presentato domani insieme alla linea Nexus, ma è altamente probabile considerando che durante l’evento faremo la conoscenza di Marshmallow e che il Pixel C dovrebbe arrivare sul mercato entro la fine dell’anno.