OUKITEL K4000 drill test

Come potremmo torturare oggi l’Oukitel K4000? Ma sì, trapaniamolo! (video)

Nicola Ligas

Continuano i folli test ai danni dell’Oukitel K4000, uno smartphone che a quanto pare vuole proprio fare dell’alta resistenza il suo principale selling point, ma non dimenticatevi che promette anche una settimana di autonomia.

Dopo vari test a colpi di martello, tutti superati brillantemente, oggi è il turno di un buon trapano. No, lo smartphone non sopravviverà (sarebbe stato impossibile il contrario), ma è su altro che l’azienda vuole concentrarsi.

LEGGI ANCHE: Ecco uno smartphone con batteria da oltre 6.000 mAh a 125€!

Anzitutto Oukitel K4000 sembra aver resistito per 1 minuto e 19 secondi prima di essere passato da parte a parte (ma resta da vedere quanta forza sia stata applicata). A parte questo, l’accento viene posto sul fatto che nonostante la batteria sia stata perforata dalla punta rovente del trapano non è esplosa, ma ha solo prodotto un po’ di scintille e fumo.

Lo smartphone sarebbe insomma non solo resistente, ma anche sicuro fin nelle fondamenta, quelle stesse che spesso vengono messe in dubbio nei tanti smartphone cinesi che troviamo in commercio. Ovviamente sono solo le parole di Oukitel, ma una promessa è sempre meglio di un’omissione, no? Ora però non chiedeteci di verificare anche questo, se mai dovessimo recensirlo.

OukitelOukitel K4000video