lenovo-lemon-x

Il primo smartphone Lenovo di Motorola sembra proprio bello, e avrà anche un fratello! (foto)

Nicola Ligas -

Dopo l’acquisizione da parte di Lenovo, Motorola dovrebbe avere recentemente preso in carico la divisione mobile della prima, ed il frutto di questa loro unione potrebbe essere lo smartphone raffigurato a fine articolo.

Nome in codice Lenovo Lemon X, si tratta di un 5,5” che ormai non sappiamo più se chiamare smartphone o phablet, con due speaker stereo frontali, lettore di impronte sotto alla fotocamera posteriore, ed una linea molto accattivante e curata, che non sembra disdegnare l’impiego del metallo come materiale. Lo smartphone è stato recentemente certificato in Cina, assieme a quella che sembra essere una sua variante di fascia più bassa, segno che forse non manca molto alla presentazione ufficiale.

In base a quanto riportato, Lemon X (X3c70) ha uno spessore abbastanza pronunciato (9,4 mm), grazie alla classica incurvatura sul retro cui Motorola non sembra voler rinunciare. Come già detto la diagonale è di 5,5”, mentre la risoluzione si ferma al full HD. All’interno abbiamo un processore hexa-core (quasi sicuramente Snapdragon 808), 3 GB di RAM, 64 GB di memoria internafotocamera posteriore da 21 megapixel e fotocamera frontale da 8 megapixel. L’unico colore evidenziato è il bianco.

LEGGI ANCHE: TrovaPrezzi vi farà comprare un portatile Lenovo a meno di 170€, ma solo giovedì 24

La variante di fascia inferiore cui accennavamo ha numero di modello K51c78, e pur essendo sempre un 5,5” full HD, il processore diventa un octa-core a 1,3 GHz, la RAM scende a 2 GB e la memoria interna a 16 GB (espandibile). La fotocamera principale è indicata “tra gli 8 ed i 13 megapixel”, mentre quella frontale si fermerà a 5 megapixel. Quattro i colori disponibili: white, silver, gold, e black .

Sembra insomma che Motorola-Lenovo abbiano ripetuto il paradigma di Moto X Style e Moto X Play, con due modelli diversi più nella sostanza che non nell’estetica. Potete rendervene conto con le due immagini qui sotto, scattate dall’ente cinese TENAA, che ci mostrano le due varianti.

Via: Phone Arena