OxygenOS final

Carl Pei dice che OnePlus dovrebbe essere più umile (con OnePlus One)

Nicola Ligas -

C’è stato una scambio di risposte un po’ criptico su Twitter, tra Carl Pei, co-fondatore di OnePlus, ed un utente che chiedeva novità relative alla OxygenOS per OnePlus One.

Tutto è iniziato con un post di Pei che si dichiarava orgoglioso dei frequenti aggiornamenti alla OxygenOS, e fin qui tutto bene. Se non che è arrivata una replica chiedendo la stessa cosa per OnePlus One, che appare abbastanza abbandonato dalla Oxygen, ad eccezione dei fix di sicurezza, ed è qui che è arrivata l’ambigua frase: “OnePlus come azienda deve impratichirsi nell’arte del promettere meno“.

LEGGI ANCHEOnePlus 2 si aggiorna con OxygenOS 2.1.0

Se in generale saremmo molto concordi con questa affermazione, è un po’ strano che questa arrivi ora, a proposito di OnePlus One. Suona quasi come dire: “non vi fate troppe illusioni a dispetto delle promesse”, il che non è certo rassicurante.

La discussione in merito non è stata portata avanti, ma è abbastanza evidente come il focus della OxygenOS per ora sia tutto su OnePlus Two. Per fortuna finora c’è stata la Cyanogen OS, ma chissà per quanto continuerà.

Carl Pei