OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Un primo hands-on con Nextbit Robin, lo smartphone cloud (foto)

Lorenzo Quiroli

L’idea di Nextbit Robin è molto interessante e vuole dare una scossa ad un mercato, quello degli smartphone, che a loro parere è rimasto troppo statico negli ultimi tempo. Il progetto sembra aver convinto il pubblico a finanziarlo ad un ritmo tale da raggiungere 500.000 dollari in meno di 12 ore.

In attesa di poterlo vedere in azione, i colleghi di Engadget hanno avuto la possibilità di avere un breve hands-on con lo smartphone: si tratta ancora di un prototipo (verrà spedito da febbraio 2016) e dobbiamo dire che per quanto possa piacere / non piacere, di certo il suo stile è originale.

LEGGI ANCHE: Nextbit Robin, lo smartphone più interessante del momento

Il punto di forza di Nextbit Robin rimangono i 100 GB di storage cloud integrati direttamente nello smartphone, con app, documenti e altri file inutilizzati che verranno caricati per permettervi di non cancellare mai nulla: una funzionalità che è stata brevemente mostrata su un Nexus 5, anche se è presto per poterla valutare. In attesa di ulteriori informazioni vi lasciamo alle immagini hands-on.

Fonte: Engadget
nextbit robin