MIUI-7 china

La MIUI 7 crea una SIM virtuale per risparmiare soldi durante il roaming all’estero

Nicola Ligas

Mancano ancora pochi giorni alla presentazione ufficiale della MIUI 7, fissata per il 19 agosto, ma già ne abbiamo avuto un assaggio ieri grazie a Xiaomi Redmi Note 2, anche se una delle sue funzioni più esclusive ci era sfuggita.

La MIUI 7 permette infatti ai suoi utenti cinesi (e solo a loro) che viaggino all’estero di creare una SIM virtuale locale (saranno supportati 36 paesi diversi al lancio), in modo da poter utilizzare traffico dati a tariffe convenienti, e senza effettuare alcun cambio di SIM né operatore.

LEGGI ANCHE: Primi benchmark per Xiaomi Redmi Note 2 Prime

Xiaomi afferma che il prezzo medio per il suo roaming di dati è di 0,1 yuan/MB, circa 1,4 centesimi di euro a megabyte. Inoltre è possibile confezionare una white/black list di app che abbiamo/non abbiano accesso alla rete, in modo da non consumare dati indesiderati.

Peccato appunto che questa funzione sarà limitata alla versione cinese della MIUI 7, perché siamo convinti farebbe gola anche a molti di voi, specialmente a chi viaggi spesso all’estero, anche al di fuori della UE.

Via: The Next Web