Drivemode (1)

Lo smartphone in auto diventa più sicuro, grazie a Drivemode (foto e video)

Leonardo Banchi

Lo sappiamo tutti: il cellulare in auto non andrebbe mai utilizzato. Tuttavia, se proprio non potete separarvi neanche per il tempo di un viaggio dai vostri contatti, o rinunciare ad usufruire del navigatore o dei messaggi, Drivemode è forse uno dei modi migliori per minimizzare i rischi dovuti alla distrazione al volante.

Una comoda interfaccia da guida

Drivemode è infatti una particolare applicazione che vi metterà a disposizione, in una interfaccia talmente semplice da poter essere utilizzata anche senza guardare lo smartphone, navigatore, musica, telefonate e messaggi: in pratica tutto ciò che può risultare utile mentre ci troviamo alla guida della nostra auto.

LEGGI ANCHE: Come trasformare ogni auto in una smart car, grazie a Dash – Drive Smart

A guidarci fra le funzioni saranno infatti degli swipe verso l’alto o verso il basso, in seguito ai quali una voce sintetica ci informerà della schermata appena raggiunta. Per selezionare, invece, sarà sufficiente un tap su una parte qualunque dello schermo. Questo meccanismo, assieme alla possibilità di impostare precedentemente destinazioni e contatti preferiti, ci permetterà di avviare chiamate, inviare messaggi ed ottenere indicazioni stradali senza mai togliere lo sguardo dalla guida.

Drivemode offre inoltre altre piccole comodità, come la possibilità di rispondere automaticamente ai messaggi ricevuti (che saranno anche letti ad alta voce al momento del loro arrivo) attraverso dei messaggi preimpostati, l’attivazione automatica dell’altoparlante per le chiamate in arrivo o la riproduzione automatica della musica all’avvio dell’app.

Download gratuito

Drivemode è un’app davvero utile, specialmente per chi si sposta molto in auto e non può rinunciare alle comodità del proprio smartphone: tuttavia, il suo limite principale attualmente è costituito dall’assenza di lingue diverse da quella inglese. Potrete infatti impostare il TTS in lingua italiana, ma tutto ciò che otterrete sarà una lettura delle voci dei menu (che rimangono in inglese) piuttosto difficile da comprendere. Meglio quindi, fino all’arrivo di un aggiornamento che introduca la localizzazione italiana, abituare il proprio orecchio all’inglese.

A seguire trovate il badge per il download gratuito, un video di presentazione dell’app ed una galleria di immagini.

Google Play Badge

guidavideo