root android auto

I sistemi Pioneer AVIC possono già essere moddati, con o senza Android Auto

Nicola Ligas -

Passerà in effetti ancora del tempo prima che Android Auto si diffonda in Italia, ma almeno potremo da subito godere del lavoro altrui, fatto altrove. Stiamo parlando nello specifico del primo esempio di modding su Android Auto, eseguito su dispositivi della serie Pioneer AVIC.

La vulnerabilità trovata è relativa a questi specifici modelli, quindi è presto per parlare di qualcosa di generale, e non siamo nemmeno del tutto sicuri che modificare il sistema della propria dashboard sia una grande idea, ma in ogni caso prendetelo quantomeno come un proof of concept.

LEGGI ANCHEVolkswagen supporterà Android Auto, Apple CarPlay e Mirrorlink nei prossimi modelli

Sui modelli Pioneer è infatti possibile sfruttare la SD anche per installare Android Auto su modelli per i quali non era inizialmente previsto, ed in modo analogo potreste abilitare funzioni “dormienti”, dipende tutto da quanto il modding prenderà piede, ed il fatto che all’estero abbiano già iniziato potrebbe poi rivelarsi un vantaggio per noi, che avremo già qualcosa di confezionato quando questi dispositivi arriveranno in Italia.

Rinnoviamo comunque in nostri dubbi sulla reale utilità, e soprattutto sulla sicurezza di modifiche ai sistemi di bordo: quando si è alla guida, ogni possibile distrazione è da evitare, anche quella causata da una custom ROM.

Via: Android Central