Android Pirateria Sicurezza final - 1

Anche HTC, LG e Sony pronte col fix per Stagefright, ma per quanti? Intanto ecco l’app per rilevarlo

Nicola Ligas

La questione Stagefright ha sollevato uno dei problemi più spinosi per Android: com’è possibile rilasciare un importante fix di sicurezza per tutti (tanti) i dispositivi in breve tempo? Risposta: non è possibile.

Google Play Services può essere un buono strumento, ma anche lui ha i suoi limiti, e non tutto può essere risolto passando da lì, quindi, al momento, la strada è una sola: Google confeziona il fix, lo passa ai suoi partner, questi lo integrano nella propria personalizzazione di Android, e poi sperano che i vari operatori siano collaborativi e non tardino troppo nell’approvare e rilasciare il tutto.

E pensate poi che ogni azienda sia disposta a fare ciò per ogni suo singolo prodotto? Dal top di gamma da 700 e passa euro all’entry-level che ne costa meno di 100? Scusateci lo scetticismo…

LEGGI ANCHELe build per Nexus anti Stagefright

Dopo la promessa di aggiornamenti di sicurezza regolari da parte di Google e Samsung, anche LG si è unita alla schiera, reiterando l’impegno per “security updates on a monthly basis”, e non preoccupatevi perché anche HTC, Sony e sicuramente altri sono già al lavoro, come potete vedere anche dall’immagine qui sotto. Il punto è: oltre ai top di gamma, quanti e quali altri dispositivi saranno aggiornati? E quando?

Nel frattempo pullulano le app per rilevare il bug di Stagefright: da quella degli stessi ricercatori che l’hanno scoperto, a quella dell’immancabile Lookout Security. Non stupitevi però se il vostro dispositivo risulterà positivo, a meno che non abbiate un Nexus già fixato, perché si tratta di un potenziale exploit in grado di colpire il 95% dei device Android, circa 950 milioni.

E adesso penso sia ancor più chiaro perché l’incipit a questo articolo non è allarmismo ma un dato di fatto.

aggiornamento stagefright

Via: TweakersFonte: Wired