Project Tango Play Store - 00003

Project Tango: dal 26 agosto disponibile in Italia il tablet che mappa l’ambiente circostante

Nicola Ligas

Il Project Tango Tablet Development Kit fa un potente balzo in avanti verso la sua diffusione a livello globale, con un annuncio a sorpresa da parte di Google, che nel bel mezzo dell’estate l’ha appena reso disponibile all’acquisto in Corea del Sud e Canada. Ma non finisce qui.

Dal 26 agosto infatti, Project Tango sarà disponibile anche in Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Norvegia, Svezia Svizzera e Regno Unito. Insomma, in mezza Europa.

Google specifica che si tratta di un dispositivo soltanto per sviluppatori, e che sarà comunque ordinabile tramite il Google Store, anche se non sappiamo se questo possa includere un qualche tipo di verifica sull’identità dell’acquirente, come fu inizialmente negli USA, ma speriamo ovviamente di no.

LEGGI ANCHE: Project Tango, da tablet a smartphone

Project Tango, per chi se lo fosse perso finora, è un dispositivo in grado di “percepire” l’ambiente che lo circonda, grazie ad una serie di fotocamere ad ampio angolo con la capacità di rilevare la profondità, a vari tipi di sensori, e ad un software dedicato. Riguardo quest’ultimo, i circa 3.000 sviluppatori attualmente in possesso di Project Tango hanno già creato “centinaia di applicazioni”, tra cui sistemi per una precisa navigazione indoor in assenza di GPS, “finestre” verso mondi virtuali in 3D, vari tool di misurazione dello spazio, giochi, e molto altro.

Nessuna informazione precisa sul prezzo in Italia, ma quest’ultimo è stato tagliato negli USA la scorsa primavera a 512$, e ci immaginiamo quindi che si parli di cifre intorno ai 500€, sperando comunque che, visto questo lancio internazionale, Google sappia fare meglio. Tra di voi c’è qualche sviluppatore, o curioso, interessato all’acquisto?

Fonte: Google