xiaomi miui final

Il primo processore di Xiaomi potrebbe arrivare l’anno prossimo

Lorenzo Quiroli

I processori di Qualcomm costano e per un’azienda che punta ad un prodotto di fascia bassa, dove ogni centesimo risparmiato è un bene, quel prezzo può essere un peso. Per questo motivo Xiaomi sta cercando di ridurre la sua dipendenza da Qualcomm non andando però da MediaTek come molti altri ma sperimentando una propria soluzione in collaborazione con Leadcore, produttore di SoC cinese reso celebre grazie a Redmi 2A.

LEGGI ANCHE: Redmi 2A abbandona Qualcomm a favore del prezzo

Quello che è sembrato un esperimento però potrebbe concretizzarsi nel 2016 con il primo processore disegnato interamente da Xiaomi e prodotto poi da Leadcore, allo stesso modo in cui Apple disegna i propri SoC e li fa produrre ad altri.

Xiaomi avrebbe già acquisito tutte le licenze necessarie da ARM e avrebbe anche assunto Wang Xiang, ex presidente di Qualcomm Cina. Sia chiaro però che il tutto si riferisce solo alla fascia bassa, quindi ai modelli Redmi, mentre per i top di gamma la scelta continuerà ad essere Snapdragon, almeno per il momento.

Fonte: Gizmochina
qualcomm