MediaTek Final

MediaTek Helio X30: 10 core bilanciati per potenza e autonomia

Lorenzo Quiroli MediaTek ha fatto tanti passi in avanti e le quotazioni di Qualcomm sono un po' scese: Helio X30 sarà il SoC definitivo che sancirà il sorpasso?

C’era una volta Qualcomm che dominava il mercato smartphone solo un anno fa: un top di gamma poteva essere definito tale se e solo se aveva uno Snapdragon 801 e il gran numero di prodotti rilasciati con quel SoC ne testimonia la bontà. Oggi la situazione è diversa e MediaTek è l’azienda che più di tante altre sta cercando di approfittarne: il prossimo passo sarà Helio X30, il nuovo SoC dell’azienda che punta ad essere il cuore dei futuri top di gamma.

LEGGI ANCHE: MediaTek presenta Helio X20, il primo SoC tri-cluster

Helio X30 secondo le specifiche trapelate porterà all’estremo uno dei concetti chiave della CPU di Helio X20, ossia il modello che utilizza più cluster. Su X30 ce ne dovrebbero essere addirittura quattro per un totale di 10 core, con processo produttivo a 16 nanometri, divisi come segue:

  • 2 core a 1,0 GHz Cortex A53
  • 2 core a 1,5GHz Cortex A53
  • 2 core a 2GHz Cortex A53
  • 4 corea 2.5GHz Cortex A72

L’obiettivo quindi è offrire più “gradini” di potenza utilizzando i core A53 che sono decisamente meno avidi di potenza e quindi vi consentono di risparmiare un po’ di batteria durante l’utilizzo quotidiano, mentre i core A72 offriranno il meglio delle performance quando serviranno. Helio X30 supporterà poi fotocamere fino a 40 megapixel (24 fps) con opzioni per lo slow motion come 16 megapixel (60 fps), 8 megapixel (120 fps).

Inoltre, Helio X30 supporterà la RAM LPDDR4 a 1.600 MHz, le memorie eMMC 5.1 e avrà una GPU Mali-T880. Un SoC molto interessante che però non è ancora stato presentato ufficialmente: passerà molto tempo prima di vederlo sul mercato ma è meglio che Qualcomm rimanga attenta, perché MediaTek non ha alcuna intenzione di scherzare.

Fonte: Gizchina