nextbit

Nexbit ci prova ora con gli smartphone, dopo l’insuccesso di Baton

Nicola Ligas

Nextbit è un’azienda fondata da Tom Moss, ex dipendente Google, che lo scorso autunno aveva fatto parlare di sé per una partnership con Cyanogen Inc., da cui doveva nascere Baton, un sistema di sincronizzazione delle app che è stato poi introdotto nella CM 12, ma che sinceramente, dopo tanti mesi, non ha certo portato la rivoluzione attesa, tanto che nessuna delle due aziende sembra aver particolarmente insistito nel promuoverlo (e dire che doveva arrivare per tutti dallo scorso Natale).

Passiamo quindi ad oggi, quando Nextbit ha annunciato la sua prossima mossa: produrre uno smartphone, ovviamente Android.

I dettagli in merito sono scarsi, ma altre informazioni verranno comunicate nelle prossime settimane. Sappiamo solo che il design sarà “qualcosa di diverso”.

Ci sarà comunque anche Baton, o qualcosa che gli somigli, ovvero dei servizi cloud-based, anche se Nextbit ha confermato che non continuerà ad offrire i propri servizi ad altre aziende, pur senza chiamare in causa Cyanogen Inc.

Considerando le poche informazioni al momento disponibili, è difficile dire se questo smartphone riguardi o meno il nostro mercato, ma casomai fosse questo il caso, torneremo senz’altro a parlarne.

Via: ReCode