Nexus 6 corrotto

Questo avviso di sicurezza potrebbe comparire sul vostro Nexus! (sul nostro l’ha fatto)

Nicola Ligas -

Il povero Nexus 6 che vedete qui sopra è in questo stato ormai da una settimana abbondante. Ha iniziato a mostrare questo avviso in maniera piuttosto casuale, un certo numero di giorni dopo l’installazione della seconda preview di Android M, senza aver apportato altre modifiche al sistema.

La pagina da visitare indicata in rosso (g.co/ABH), inizialmente non funzionava, ma Google l’ha poi resa disponibile, sebbene solo in lingua inglese, per spiegare il significato di questo messaggio, ed è venuto fuori che in realtà ce ne sono tre di possibili avvisi (ed il nostro è il peggiore: urrà per noi!).

LEGGI ANCHE: La nostra prova di Android M preview 2

In pratica lo smartphone, durante la fase di boot, controlla il sistema operativo ad ogni avvio, per assicurarsi che il codice presente provenga da una fonte fidata, ed in caso contrario verrà visualizzato uno dei seguenti tre avvisi:

  • Your device has loaded a different operating system. (Yellow): significa che lo smartphone ha un sistema operativo diverso dall’originale.
  • Your device software can’t be checked for corruption. Please lock the bootloader. (Orange): il bootloader è sbloccato ed il sistema non può essere controllato per assicurarsi che sia sicuro.
  • Your device is corrupt. It can’t be trusted and may not work properly. (Red): il sistema operativo è stato cambiato o corrotto, e non è sicuro, esponendo i dati al possibile a rischi di corruzione e sicurezza.

Tutti e tre i messaggi spariranno da soli dopo 10 secondi: nel frattempo l’avvio può essere interrotto premendo il pulsante di accensione.

Dato che questi avvisi sono comparsi solo con la preview di Android M, è logico dedurre che siano ad essa collegati, e che quindi possano arrivare per tutti con il rilascio della futura versione di Android.

Se da una parte apprezziamo lo zelo di Google, dall’altra non siamo sicuri di voler vedere sempre un avviso se avessimo volontariamente modificato la ROM, ma per ora non sembrano esserci metodi per disabilitarlo. In ogni caso mancano anche i dettagli precisi sul suo funzionamento, quindi supponiamo di dover aspettare prima di lamentarci troppo.