WhatsApp backup Google drive hidden

Il backup su Google Drive è tornato su WhatsApp. Più o meno. (foto)

Nicola Ligas

Le novità di WhatsApp che avevamo anticipato qualche giorno fa, sono poi state tutte portate nelle successive beta dell’app, tranne il backup su Google Drive, una delle funzioni forse più attese degli ultimi mesi.

In realtà il backup su Drive sembra esserci, anche se non per tutti. Alcuni sostengono che l’attivazione sia lato server, e che quindi sia in pratica casuale dal punto di vista dell’utente, ma quando il backup su Drive è stato avvistato mesi fa, non era così.

LEGGI ANCHEWhatsApp riduce il consumo dati in chiamata

Android Police avanza un’altra ipotesi, che però non si è rivelata valida in base alle nostre prove (ma ciò non toglie che per qualcuno di voi possa funzionare). In pratica, quando WhatsApp cerca di effettuare automaticamente il backup alle 4 di notte, dovrebbe comparire una notifica con la richiesta di permesso di accesso a Google Drive (non occorre essere svegli: il backup automatico dovrebbe fallire e la notifica restare lì anche al mattino dopo).

Concessi i fatidici permessi, sarà possibile utilizzare Drive per il backup di chat e immagini (no video), ed ovviamente anche per il restore. Il salvataggio avverrà comunque anche sulla memoria interna del dispositivo, giusto per sicurezza.

Come già detto, questa notte un paio di noi della redazione avevano il telefono acceso, la beta installata, e nessun backup o richiesta di permesso è comparsa, ma magari voi sarete più fortunati di noi. Non punteremmo comunque la sveglia alle 4 di notte giusto per verificarlo, ma questo lo lasceremo decidere a voi. In ogni caso, scaricate prima l’ultima beta di WhatsApp, giusto per non lasciare nulla al caso.