Gamesir G2 - 8

Controller Gamesir – G2, la nostra prova (foto e video)

Lorenzo Delli Gamersir - G2 è un controller Bluetooth particolarmente economico che riuscirà comunque a stupirvi grazie ad un paio di assi nella manica.

Dopo la prova del controller di Xiaomi andiamo oggi a testare con mano un altro gamepad cinese, Gamesir – G2, un prodotto davvero particolare venduto ad un prezzo inferiore ai 20€.

Sono varie le caratteristiche che lo rendono particolare, a partire dal fatto che sotto la scocca in plastica si nascondono una serie di led colorati che alla prima accensione del gamepad non potranno non sorprendervi.

Troviamo una piccola fascia centrale con tre simboli, quello di Android, di Apple e uno a forma di mouse, che indicano il genere di dispositivo a cui lo abbiamo accoppiato o l’utilizzo che ne vogliamo fare. È possibile utilizzarlo appunto come mouse, sfruttando uno dei due pad per muovere il cursore e i pulsanti A e B per clic sinistro e destro. Lo abbiamo testato anche con iOS ma in realtà è possibile utilizzarlo solo con dei particolari emulatori o con giochi (cinesi) realizzati appositamente. Oltre ai tre simboli, anche i quattro classici pulsanti A / X / Y / B (e due fasce puramente estetiche) si illuminano durante l’utilizzo.

LEGGI ANCHE: Controller Xiaomi, la nostra prova (foto)

Ci siamo concentrati maggiormente sull’esperienza di utilizzo con il buon vecchio robottino verde, e siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalle prestazioni di questo Gamesir – G2. Oltre alla serie di led che lo rendono, a livello visivo, particolarmente invitante, questo gamepad dispone di un carrellino che vi permette di alloggiare smartphone dotati praticamente di qualsiasi display: nella video recensione abbiamo specificato fino a 5,5″ in realtà ci si può inserire tranquillamente anche un Nexus 6 o un qualsiasi phablet fino ai 6″, con il rischio però di danneggiare alla lunga la molla che permette al carrellino di estendersi.

L’accoppiamento via Bluetooth è rapido: basta tenere premuti due pulsanti per accenderlo e renderlo visibile ai vari dispositivi Android. Al suo interno il controller nasconde una batteria da 450 mAh che garantisce un’autonomia nella media (circa 5 ore) e che si ricarica sfruttando un classico caricabatterie microUSB per smartphone.

Veniamo quindi alla dotazione di pulsanti, dotazione che nasconde un’altra delle particolarità di questo controller. Troviamo i quattro classici pulsanti A / X / Y / B, due levette analogiche (forse un po’ piccole) e una croce direzionale. Sotto la croce direzionale e la levetta analogica destra troviamo anche tre pulsanti, Select, Home e Start, particolarmente utili per navigare nei menu di gioco ed eventualmente per tornare sulla schermata home del dispositivo utilizzato. La particolarità è presente nella serie di pulsanti laterali: R1 ed L1 sono effettivamente al loro posto, ma R2 e L2 si nascondono invece nella parte posteriore della scocca (come è possibile vedere anche nella galleria di foto del prodotto), una posizione appunto alquanto peculiare ma che in realtà, una volta impugnato il controller, vi sembrerà piuttosto naturale. Vi ci vorrà comunque qualche minuto di gioco per abituarvi ma non si tratta di niente di traumatico.

La parte superiore della scocca è in plastica gommata, una scelta che ovviamente migliora la presa e che restituisce una buona sensazione al tatto. Il resto del gamepad è costituito sempre in plastica (lucida). Estremamente leggero (120 g), di dimensioni contenute ma non troppo (14.2 x 8.8 x 3.2 cm), Gamesir – G2 offre una buona ergonomia anche con lo smartphone inserito nell’apposito carrellino.

Nella video prova che trovate al termine dell’articolo lo abbiamo testato con tre titoli: Bombsquad, Asphalt 8: Airborne e Modern Combat 5: Blackout. Sia Bombsquad che Modern Combat 5 (specialmente il primo) richiedono un ottimo feedback da parte del gamepad per essere giocati in modo “corretto“, e anche in questo caso non possiamo che ritenerci soddisfatti delle prestazioni offerte da questo Gamesir – G2.

Giudizio finale

Per 19,75€, questo il prezzo a cui è possibile acquistarlo su Gearbest.com, questo Gamesir – G2 offre un’esperienza utente più che valida. Se non avete troppe pretese e volete un controller Bluetooth per godervi al meglio i titoli compatibili dedicati ad Android con una spesa minima, Gamesir – G2 risulta essere una scelta di cui non vi pentirete. Non vi aspettate comunque la qualità di prodotti di marchi più blasonati quali MOGA o SteelSeries. Vi aspettiamo come al solito nei commenti per eventuali domande o chiarimenti.

PRO CONTRO
  • Pulsanti illuminati
  • Carrellino per alloggiare smartphone/phablet fino a 6″
  • Risposta dei controlli rapida e precisa
  • Prezzo contenuto
  • I pulsanti R2 e L2 posti in una posizione alquanto peculiare
  • Levette analogiche un po’ piccole

Video prova

video