Whatsapp-Getty-Final

WhatsApp lavora a backup su Drive, notifiche personalizzate, modalità silenziosa per le chat e altro

Nicola Ligas -

Arrivano nuove conferme che WhatsApp sta preparando un aggiornamento piuttosto corposo, e dopo gli indizi visti su iOS, ne abbiamo oggi di nuovi, tutti per Android.

Ci sono infatti tante nuove stringhe da tradurre per l’app Android, alcune delle quali lasciano davvero poco spazio all’immaginazione.

Anzitutto, come potete vedere qui sopra, ricompare la possibilità di segnare un messaggio come letto o non letto, prima avvistata su iOS, e ora inserita anche su Android, segno che molto probabilmente non era una cosa casuale.

WhatsApp mute chat

Abbiamo poi la possibilità di silenziare l’audio di una singola chat, come mostra chiaramente l’immagine qui in alto. Questa opzione è già presente da tempo per i gruppi, ma ancora non è disponibile per singoli utenti, ed è quindi logico vederla arrivare.

Ci sono inoltre novità con la gestione delle notifiche. Finora, se ad un contatto in rubrica viene assegnata una notifica personalizzata, c’è la possibilità di usarla anche in WhatsApp, ma sembra che in futuro potremo impostare notifiche personalizzate proprio all’interno dell’app stessa, senza quindi che queste si ripercuotano sul resto del sistema. Per impostare un suono di notifica personalizzato sarà sufficiente aprire una chat, tappare sul nome in cima alla schermata, e tra le altre opzioni ci sarà anche quella per gestire le notifiche. Tutto è chiaramente spiegato dalle immagini qui sotto.

Dopo mesi di silenzio, ci sono infine graditissime tracce del backup su Google Drive, o meglio ancora del restore. Tra le altre stringhe da tradurre infatti, come potete vedere, ce n’è una che si riferisce al recupero dei contenuti multimediali salvati su Drive, che a quanto pare potranno essere scelti dagli utenti.

WhatsApp restore Google Drive

Sia chiaro che la presenza di nuove traduzioni non significa necessariamente che arriverà tutto nel giro di pochi giorni, ma è comunque una conferma che queste sono funzioni attualmente in lavorazione, e non solo “voci di corridoio”.

Fonte: WhatsApp (traduzioni)