Qualcomm final

Qualcomm sotto inchiesta dall’antitrust europea: la risposta dell’azienda

Nicola Ligas

La Commissione Europea ha aperto una nuova inchiesta, anzi due, contro Qualcomm, per abuso di posizione dominante. La prima riguarda le condizioni di vendita dei suoi chip 3G/4G, in particolare se Qualcomm abbia dato o meno degli incentivi ai suoi clienti affinché comprassero solo i suoi chip e non quelli della concorrenza.

La seconda riguarda il prezzo dei chip 3G, in particolare se l’azienda li abbia venduti sottocosto per prevalere sulla concorrenza.

LEGGI ANCHE: La UE contro Google

L’antitrust europea è insomma sempre vigile, ma Qualcomm ha reagito con molto aplomb, affermando che ovviamente non le fa piacere, ma collaborerà al meglio con le autorità. Vi terremo aggiornati sullo sviluppo della vicenda.

SAN DIEGO — July 16, 2015 Qualcomm Incorporated — We were informed that the European Commission has taken the procedural step of “initiating proceedings” against Qualcomm with regard to the two ongoing investigations into Qualcomm’s sale of chipsets for mobile devices. This step allows investigators to gather additional facts, but it represents neither an expression by the Commission on the merits of the case nor an accusation against the Company. While we were disappointed to hear this, we have been cooperating and will continue to cooperate with the Commission, and we continue to believe that any concerns are without merit.

Via: The Next Web
qualcomm