Samsung Bloatware

Un’associazione dei consumatori cinese fa causa a Samsung e Oppo per bloatware

Andrea Centorrino

Un’associazione dei consumatori cinese ha intentato causa contro Samsung e Oppo a causa del bloatware, o “software inutile”, presente sui loro smartphone.

Il Consiglio dei Consumatori di Shanghai sostiene che le due compagni installino app accessorie con troppa facilità e noncuranza, rendendole fra l’altro difficili da rimuovere. Il gruppo si è convinto a far causa dopo tutte le lamentele ricevute dai suoi associati.

LEGGI ANCHE: Google vuole rendere il bloatware removibile con Play Auto Installs

Il Consiglio ha riferito allo Shanghai Daily che a seguito di alcuni test, ha trovato 44 app “inutili” installate su Galaxy Note 3, mentre ne ha trovate ben 77 su Oppo Find 7a: tutto spazio rubato agli utenti. Va fatto notare che non è chiaro come siano giunti a questi numeri e quali app essi considerino “inutili”. Va detto anche che parte della colpa è da imputare agli operatori mobili, che spesso richiedono la pre-installazione delle loro app nei dispositivi venduti tramite i loro canali.

L’associazione dei consumatori spera così di scoraggiare comportamenti simili da parte di altri produttori, limitando le installazioni di bloatware in futuro. Stando a quanto riportato, Samsung e Oppo avrebbero 2 settimane di tempo per rispondere in merito alla questione.

Via: EngadgetFonte: Shanghai Daily
Samsung Galaxy Note 3

Samsung Galaxy Note 3

confronta modello

Ultime dal forum:

Oppo Find 7a

Oppo Find 7a

confronta modello

Ultime dal forum:

  • dal forum 01-01-1970 - 00:00