google glass aeroporti

Google Glass 2.0 entro fine anno e destinati ai clienti enterprise

Lorenzo Quiroli

Google non ha abbandonato il progetto Glass: consapevole dei suoi difetti, l’azienda di Mountain View lo ha affidato a Tony Fadell, capo di Nest, con lo scopo di ripensare il prodotto. Ebbene, i Google Glass 2.0 potrebbero essere molto diversi da come ci aspetteremmo, tanto più che sarebbe destinati ai clienti aziendali più che ai consumatori privati.

Secondo le ultime voci Google sta testando diversi prototipi hardware in collaborazione con alcuni partner ma la prima, nuova edizione dei Glass sarà la Enterprise Edition, con siglia EE (XE era Explorer Edition). Questo non esclude il futuro rilancio del Glass anche per il mercato consumer, ma BigG dovrà risolvere i problemi concettuali della prima versione.

LEGGI ANCHE: Google Glass GG1 all’FCC

I Glass hanno invece avuto un buon successo in un settore su cui l’azienda di Mountain View non ha puntato in un primo momento: il mercato enterprise, dove i Glass hanno avuto applicazioni di diverso tipo spesso inimmaginabili: negli aeroporti ad esempio, o per i vigili del fuoco, per trasmettere operazioni chirurgiche agli studenti di medicina, o per tanti altri scopi in ambito lavorativo.

Il modello passato ieri dall’FCC, denominato GG1, potrebbe essere proprio la versione Enterprise Edition dei nuovi Glass che avranno un hardware migliorato, con il Wi-Fi a 5 GHz utile per i video in live streaming. Si prevede un annuncio e un testing ampliato entro la fine dell’anno: le immagini della FCC rimarranno segrete fino al 28 dicembre quindi la presentazione avverrà, salvo imprevisti, prima di quella data.

Fonte: 9to5google
Google Glass