google glass 2.0 brevetto

Google GG1 all’FCC: i nuovi Glass?

Nicola Ligas

Non capita tutti i giorni che un dispositivo Google passi al vaglio dell’FCC, l’ente statunitense che vaglia i dispositivi elettronici prima che vengano messi in commercio, e se poi questo si chiama GG1 pensare ai Google Glass è quasi scontato.

In realtà è comunque bene non mettere il carro davanti ai buoi, perché non possiamo esserne sicuri. GG1 non è infatti etichettato con una categoria precisa, come smartphone o wearable, ma solo come “BLUETOOTH & DTS/UNII a/b/g/n/ac”, il che è abbastanza privo di significato.

Sappiamo però che questo GG1 supporta il Wi-Fi 802.11a/b/g/n/ac sia a 2,4 GHz che a 5 GHz, e che è dotato di Bluetooth LE e batteria ricaricabile, non removibile. Inclusi nella confezione ci sono anche un caricatore ed un cavo USB, che una volta collegato al PC è in grado di creare un “ricaricarlo e trasferire dati”.

LEGGI ANCHEI Google Glass non sono sacri, parola di Tony Fadell

Insomma, calza praticamente tutto più con i Google Glass che con un ipotetico Chromecast 2, anche se forse la Wi-Fi a 5 GHz servirebbe più a quest’ultimo che non ai Glass. Un ultimo particolare ci fa però propendere decisamente verso gli occhiali.

L’etichetta di questo prodotto non è stampata sullo stesso, il che è conforme con un device dalle dimensioni contenute come i Glass, ma presente nel software all’interno. Per accedervi è necessario  andare nelle impostazioni, selezionare “regulatory information” e poi effettuare uno scroll  a destra e sinistra per scorrere la e-label. Anzitutto si parla di scrolling, il che è ancora una volta consistente con i Glass, inoltre l’etichetta di cui parliamo è questa:

etichetta gg1

Non sembra anche a voi il classico layout della card dei Google Glass?

Via: Droid-life
Google Glass Explorer

Google Glass Explorer

confronta modello

Ultime dal forum:

  • dal forum 01-01-1970 - 00:00
Google Glass