Stonex ONE render italia - 3

Stonex aggiunge dettagli (poco convincenti) su Ciao OS (video)

Emanuele Cisotti -

Se prima l’azienda Stonex ci aveva abituato ad un video settimanale di riepilogo, sembra che adesso le nuove informazioni vengano immesse in rete quasi giornalmente, forse per tenere alta l’attenzione e forse (questa è solo una speranza) perché il prodotto si fa sempre più vicino.

Prima di parlare del video di oggi aggiungiamo che l’azienda avrebbe iniziato pochi giorni fa la mass production del dispositivo.

Comunque quando proverete #StonexOne vi accorgerete perché ci abbiamo messo la faccia tutti e perché crediamo così tanto…

Posted by Stonex One on Giovedì 18 giugno 2015

Oggi invece l’azienda di parla di Ciao OS, il firmware Android che troveremo su Stonex One. Le informazioni più importanti riguardano il fatto che il sistema sarà quasi del tutto stock e che nella sua prima versione (basata su Lollipop) il telefono avrà preinstallate le sole Google Apps, mentre tutte le applicazioni di Stonex verranno proposte come download dal Play Store. Il dispositivo avrà poi una serie di funzionalità aggiuntive disponibili al primo avvio:

  • Doppio tocco per sbloccare il display
  • Ribaltare il telefono per silenziarlo
  • Accensione e spegnimento programmato
  • Sveglia a telefono spento

Chi è un pochino più avvezzo al mondo di Android, saprà che queste sono quasi tutte funzionalità presenti su molti firmware basati su piattaforma Mediatek. Si parla poi di attivare l’avvio di app a schermo spento con una gesture, altra funzione che troviamo spesso su smartphone con CPU Mediatek. Infine viene confermato che non ci sarà un multiwindow e che, visto che lo smartphone sarà sicuramente aggiornato ad Android M, si attenderà di implementare la sua funzione nativa (che però noi dubitiamo fortemente sarà realmente disponibile).

Un nuovo video quindi probabilmente interessante per chi non è avvezzo di questo modo, decisamente meno per chi invece Android lo mastica quotidianamente. Per queste persone la speranza di un Android puro su cui poter applicare le proprie personalizzazioni e fare del modding rimane probabilmente la promessa più interessante.

Ciao OSstonexvideo