OnePlus 2 geekbuying

OnePlus 2 con secondo schermo e-ink in un store cinese

Emanuele Cisotti -

Negli ultimi anni abbiamo visto più e più volte store online e fisici di vario genere anticipare l’annuncio di un gran numero di smartphone. Non siamo sicuri che quello che vedrete oggi possa essere assimilato alla verità, ma siamo anche convinti che ci siano molte cose interessanti su cui indagare. Parliamo di OnePlus 2.

Uno store cinese, per la precisione GeekBuying, avrebbe messo a listino un bizzarro OnePlus 2, al prezzo di 618$, ovvero 549€. Il prezzo non è sicuramente indicativo visto che si tratta di un preordine a lungo termine. Il prodotto, a detta dello store, è atteso per il 16 luglio. Cos’è che però colpisce davvero? Nell’immagine è facile subito vedere in primo piano un secondo schermo e-ink sul retro dello smartphone, mentre la parte frontale sembra essere semplicemente un OnePlus One con il firmware Hydrogen OS (come scritto anche nella pagina stessa).

Lo schermo posteriore è palesemente un’opera di photoshop, dove la fonte originale è uno Yotaphone 2 (qui avevamo usato quell’immagine, anche se manca il dettaglio del MWC14). È interessante però notare come il testo sia stato modificato per introdurre la parola OnePlus in modo abbastanza credibile. Quale store perderebbe tempo a fare un fotoritocco simile senza avere un minimo di certezza che questa possibilità sia realizzabile?

Ma veniamo alle altre specifiche:

  • Schermo curvo 2.D
  • Display 5,7 pollici QuadHD (2560 x 1440) Sharp/JDI
  • Processore Qualcomm Snapdragon 810 octa core da 2,0 GHz
  • Firmware Hydrogen OS (Android 5.1)
  • 4 GB di RAM
  • 64 GB di memoria interna
  • Fotocamera da 16 megapixel f/2.0 con flash (video in 4K)
  • Fotocamera frontale da 5 megapixel
  • Connettività: LTE / 3G / OTG / NFC / Miracast
  • Singola SIM
  • Supporto alle reti LTE 1800/2100/2600 MHz
  • Batteria da 3300 mAh
  • Dimensioni:162.9 x 79.9 x 8.9mm
  • Peso: 180 grammi

È palese quindi come, se le specifiche si rivelassero esatte che si tratti di un modello pensato per il mercato asiatico, ovvero con Hydrogen OS e supporto alle reti LTE asiatiche. Come successe anche per il primo OnePlus.

E a questo punto avete due scelte: pensare che lo store abbia fatto tutto ciò (un bel lavoro, rispetto ad altri leak simili) con il rischio di perderci la faccia o credere che abbia semplicemente voluto battere tutti sul tempo utilizzando le informazioni in loro possesso. Solo il tempo (probabilmente poco) ce lo farà sapere.

Grazie a Volt per la segnalazione

leak