Mi-Charger-KK-550x300

E se i prossimi Xiaomi non includessero il caricabatteria?

Giuseppe Tripodi

La domanda del titolo è più o meno quel che ha chiesto Lei Jun, CEO di Xiaomi, ai suoi follower su Weibo, per scoprire come reagirebbero gli utenti se spacchettando uno Xiaomi non trovassero il caricabatteria incluso nella confezione.

Inutile specificare che questo potrebbe abbassare i costi di produzione (ad esempio Motorola lo fa già con i suoi Moto G) e che, come specificato dal CEO stesso, gli utenti potrebbero utilizzare il caricatore di un precedente modello invece che acquistarne uno nuovo. C’è poi da specificare che in Cina, lo store Xiaomi offre il Mi charger al corrispettivo di 1,70$, una cifra praticamente irrisoria.

LEGGI ANCHE: Xiaomi ha venduto più di 6 milioni di Mi Band

Tuttavia, c’è anche da sottolineare che i più recenti SoC Qualcomm supportano la ricarica rapida tramite Quick Charge 2.0 e, quindi, alcuni utenti si aspettano che questo tipo di caricabatteria venga incluso nella confezione. In generale, poi, sembra che la domanda del CEO non abbia riscosso troppo successo: voi cosa ne pensate di risparmiare sulla produzione non includendo il caricabatterie? Sarà la nuova tendenza, dopo il non includere più gli auricolari?

Via: PhoneArena