Count head

L’app per gestire le proprie finanze: Count (foto)

Leonardo Banchi

Non è raro, oggigiorno, trovarsi quotidianamente ad amministrare soldi presenti sul nostro conto in banca, nel nostro portafogli, o in più schede prepagate, bancomat o carte di credito, con il rischio di generare sempre più confusione che ci impedisce di avere ben chiaro il preciso ammontare dei nostri risparmi. Se i metodi tradizionali utilizzati fino ad adesso per tracciare il vostro bilancio economico vi hanno deluso, quindi, potete provare ad affidarvi all’applicazione gratuita Count.

Come gestire tutte le spese e i guadagni

Count è un’applicazione che, oltre a permettervi di registrare spese e guadagni, vi aiuterà ad amministrare in modo efficiente i vari “luoghi” (virtuali o meno) all’interno dei quali si trovano i vostri soldi. Grazie ad essa, infatti, potrete differenziare qualunque transazione specificando se il denaro speso (o guadagnato) fosse proveniente dal vostro portafogli, da un conto o da una carta di credito, mantenendo anche bilanci differenziati per ognuno di essi.

LEGGI ANCHE: Tenere sotto controllo tutte le proprie spese: Monas

Utilizzare Count, nonostante la ricchezza di funzioni offerte, è molto semplice: sarà infatti sufficiente definire differenti conti, siano essi virtuali (come una tessera prepagata) o fisici (come il vostro portafogli) all’interno dei quali si trovano i vostri soldi e specificare il saldo iniziale per cominciare ad amministrare le proprie finanze. Dopo questa operazione, infatti, potrete registrare qualunque tipo di spesa o di guadagno, specificando il conto interessato, e vedendo così aggiornato in tempo reale il proprio bilancio.

Count comprende molte funzioni utili, fra cui:

  • Possibilità di descrivere le transazioni includendo categorie, foto e geolocalizzazione
  • Possibilità di trasferire somme fra i vari conti
  • Presenza di bilanci specifici per conto e di un bilancio generale
  • Supporto a differenti tipi di valute
  • Visualizzazione di bilanci e storici attraverso semplici grafici
  • Creazione di spese o guadagni ricorsivi
  • Gestione di debiti
  • Sincronizzazione online, esportazione ed importazione dati.

L’interfaccia di Count è poi estremamente chiara e semplice da utilizzare, ma soffre di un limite piuttosto importante: non è presente la traduzione in lingua italiana. Qualora l’inglese non faccia parte delle vostre conoscenze, quindi, sarà purtroppo difficile, almeno per il momento, affidarsi a questa applicazione per la gestione delle proprie finanze.

Download gratuito

Count è disponibile sul Play Store in una versione gratuita, completa di tutte le funzioni, che presenta però un limite sul numero di operazioni che potrete registrare mensilmente: qualora aveste necessità di superare le 50 transazioni, infatti, sarà necessario acquistare la versione PRO al prezzo di 1,07€.

A seguire trovate il badge per il download gratuito e una galleria di immagini.

Google Play Badge