Kernel Adiutor (1)

Come mettere mano al kernel del nostro dispositivo: Kernel Adiutor (foto)

Leonardo Banchi

Se siete amanti del modding, e amate mettere le mani a fondo all’interno del dispositivo e del suo funzionamento, sicuramente avete almeno una volta pensato di modificare le impostazioni del kernel, per adattare le prestazioni del vostro smartphone alle vostre necessità di reattività ed autonomia. Per fare questo, Kernel Adiutor è sicuramente una delle migliori app disponibili!

Tutto il vostro dispositivo sott’occhio

La presentazione di un’app come questa richiede una premessa inevitabile: Kernel Adiutor non è un’applicazione “per tutti”, poiché permette di mettere mano ad impostazioni che possono modificare a fondo (anche negativamente) le prestazioni di uno smartphone. Se però pensate di conoscere abbastanza bene i parametri che andate a intaccare, o siete disposti a rischiare sulla vostra pelle eventuali errori (molto utile in questo caso la funzione di backup), non vi rimane altro che concedere a Kernel Adiutor i permessi di root e passare subito all’azione.

LEGGI ANCHE: Come gestire in modo semplice ed efficiente il kernel del proprio dispositivo: Kernel Toolkit

Kernel Adiutor si presenta fin da subito come un’app piena di funzioni, specialmente se utilizzate uno dei dispositivi pienamente supportati: essa, infatti, vi permetterà di accedere attraverso una comoda barra laterale a tutti i parametri vitali per il funzionamento del vostro dispositivo (Governor della CPU e GPU, controllo dell’utilizzo della batteria, Scheduler I/O, editor di build prop e molto altro), e di modificarli attraverso dei comodi strumenti grafici.

In ogni caso, di qualunque smartphone o tablet siate in possesso, Kernel Adiutor farà del suo meglio per mettere a vostra disposizione il numero più alto possibile di opzioni, ovviamente mostrando all’interno delle varie schermate solo quelli effettivamente disponibili.

Kernel Adiutor offre un numero realmente ampio di funzioni, che vanno dai controlli su autonomia ed efficienza alla gestione di impostazioni di rete, affiancate da comode funzionalità (come la selezione per l’applicazione all’avvio delle impostazioni) e organizzate in un’interfaccia Material Design veramente molto chiara, che permette di non “perdersi” navigando fra di esse.

Download gratuito

Kernel Adiutor è completamente open source, e disponibile in modo del tutto gratuito sul Play Store. Se siete in possesso dei permessi di root, e volete mettere mano ai parametri che regolano il funzionamento del vostro dispositivo, difficilmente potrete trovare una opzione migliore. A seguire trovate quindi il consueto badge per il download gratuito ed una galleria di immagini.

Google Play Badge