samsung-logo-1

Galaxy Note con schermo ripiegabile e fotocamera sulla stylus, secondo un brevetto Samsung

Giuseppe Tripodi

 

 

Quando si tratta di nuove tecnologie, non si può dire che Samsung non faccia di tutto per cercare di differenziare i suoi prodotti dalla concorrenza. E dopo i display dai bordi arrotondati della serie edge, un brevetto suggerisce che i Galaxy Note del futuro possano avere un display ripiegabile e una fotocamera nella penna stylus.

Per quel che riguarda lo schermo pieghevole, l’idea era già stata suggerita con Project Valley, il rumor che per la prima volta aveva ipotizzato un dispositivo che si chiude a conchiglia.

L’ipotesi sembra trovare conferma nel brevetto recentemente depositato dall’azienda coreana, dove si vede proprio uno smartphone con due pannelli che si ripiegano su sé stessi e possono essere utilizzati con diversi orientamenti. Inoltre, secondo quanto suggerito dal documento, è essere possibile interagire con i display senza neanche toccarli, ma solo con un hover delle dita, proprio come avviene attualmente per la S Pen. Questo è possibile grazie a dei sensori a infrarossi, in grado di identificare quando un dito o una stylus si avvicinano. Infine, a giudicare dal brevetto, la tecnologia dual-screen potrebbe essere utilizzare anche su tablet.

 

Passando invece a quel che riguarda la nuova stylus, il brevetto suggerisce un accessorio davvero interessante che integra una fotocamera ad alta risoluzione e, proprio per questo, è noto come “the Photographer”. La penna presenta dei connettori nella parte superiore, in modo da poter comunicare con il dispositivo quando riposta nel suo alloggio, ma è anche possibile scattare a distanza tramite il software del dispositivo. Inoltre, la stylus suggerita nel brevetto è dotata di una funzione OCR, che ci permette di riconoscere automaticamente del testo e, eventualmente, condividerlo sui social network.

Si tratta di innovazioni decisamente interessanti, che tuttavia non sappiamo se e quando verranno effettivamente adottate. Quel che è certo, però, è che tutti i sostenitori della serie Galaxy Note hanno adesso qualcosa di davvero rivoluzionario in cui sperare.

Fonte: Patently Mobile
brevettisamsung galaxy note