focus

Francisco Franco presenta Focus, la galleria “Next Generation” (foto)

Leonardo Banchi

Stanchi della vostra galleria tradizionale? Tranquilli: a salvarvi dalla noia che vi fa abbandonare nel dimenticatoio le foto scattate con il vostro smartphone è arrivato nientemeno che Francisco Franco, lo sviluppatore famoso soprattutto per la creazione del franco.Kernel, che attraverso un post ha annunciato l’inizio della beta di Focus, la galleria che vi farà nuovamente tornare a mostrare interesse per i vostri scatti.

Cosa offre Focus

L’idea alla base di Focus, come ammette lo stesso sviluppatore, non è in realtà particolarmente originale: l’app si basa infatti sull’utilizzo dei TAG per la categorizzazione delle vostre foto, semplificando però il processo di organizzazione.

LEGGI ANCHE: Come ripulire la propria galleria dalle foto brutte: SlidePick

La schermata principale di Focus è infatti molto semplice, e vi permette di avere subito sott’occhio tutte le fotografie presenti sul vostro dispositivo. Davanti a voi avrete infatti l’elenco delle cartelle e dei tag assegnati alle immagini, e sotto di esse dei riquadri da scorrere, all’interno dei quali saranno presenti le anteprime di tutte le fotografie incluse in quell’album.

Aprendo poi uno di essi, lo stesso meccanismo sarà utilizzato per mostrare le fotografie dell’album divise per mese, così da poter velocemente accedere anche ad immagini molto lontane nel tempo senza dover necessariamente scorrere tutte quelle realizzate più di recente.

Per non dover poi limitare la categorizzazione alla cartella nella quale sono memorizzate le immagini potrete poi utilizzare i TAG: Focus include infatti 11 categorie già pronte, che potrete poi anche personalizzare acquistando la versione Premium. I tag possono esser assegnati ad una singola immagine, oppure sfruttando la comodità della selezione multipla.

L’app, che già offre una notevole fluidità, una elegante interfaccia realizzata in Material Design e un utilizzo completo di tutte le funzioni, promette inoltre notevoli crescite, che dovrebbero portare ad esempio anche il supporto a Google Foto.

Download gratuito

L’accesso alla beta di Focus è possibile, del tutto gratuitamente, attraverso il canale delle community di Google+. Per provare la nuova galleria dovrete quindi unirvi alla community ufficiale e poi aderire al programma beta per diventare un tester. Dopo questi due passi potrete così utilizzare il badge per il download gratuito che trovate a seguire per installare l’applicazione.

Google Play Badge

francisco franco