google foto girandola

Google Foto avrà anche raggruppamenti automatici e condivisione dei link (foto)

Lorenzo Quiroli -

Torniamo a parlare di Google Foto, l’app che tra pochi giorni, salvo clamorosi colpi di scena, sarà ufficialmente la nuova galleria di Android con un aggiornamento che non cambierà la sua essenza ma porterà nuove funzionalità, l’atteso distaccamento da Google+ e tanto altro.

LEGGI ANCHE: La rinascita di Google Foto, migliorato e indipendente da Google+

La prima novità riguarda la condivisione, che potrà avvenire, oltre al classico modo, anche tramite link. Nel menù sarà presente Copia link, in modo da poterlo incollare ovunque. Una volta fatto ciò la foto sarà visibile per chiunque sia in possesso dell’URL ma tramite un pannello contenente tutte le foto condivise in questo modo potremo eventualmente rimuoverle rendendo obsoleto il link.

C’è anche un’impostazione per la privacy che prevede la rimozione dei dati sulla posizione in cui è stata scattata la foto, come potete vedere nella galleria seguente:

Forse non tutti sapranno che Google+ Foto è in grado di riconoscere volti e oggetti già ora ma la nuova versione si spingerà ancora più in là, raggruppandoli per noi. La funzionalità è piuttosto precisa secondo la fonte che ha avuto l’onore di provarla, salvo qualche piccolo, perdonabile errore (ad esempio un cane scambiato per gatto).

I raggruppamenti appariranno quando effettuiamo una ricerca, in modo da offrirci già dei soggetti prima ancora che possiamo iniziare a digitare. Esisteranno tre sottogruppi, Persone, Posti e Cose, al cui interno potremo trovare altri gruppi, nome della persona, nome della città e nome della cosa, come potete vedere negli screenshot a seguire:

Fonte: AndroidPolice
Google I/O 2015google IO