AOSPA-L

Paranoid Android batte un colpo con il suo ramo legacy, che diventa autonomo

Nicola Ligas

Diciamoci la verità: il futuro di Paranoid Android è un po’ incerto, o quantomeno pesantamente “rallentato”, da quando la maggior parte dei suoi sviluppatori sono stati assunti da OnePlus per realizzare la OxygenOS. Non può essere quindi un caso che il ramo legacy di Paranoid Android, quello che in pratica si occupa dei non-Nexus, diventi ora autonomo rispetto a quello principale, rinominandosi anche in AOSPA-L (GitHub, Gerrit) in contrapposizione alla AOSPA, che rimane la regolare Paranoid.

LEGGI ANCHE: La nostra prova di OxygenOS (foto e video)

D’ora in poi non ci sarà infatti da aspettare il rilascio di novità per i Nexus prima di averle su altri dispositivi, tanto che il team AOSPA-L punta su rilasci settimanali o anche bisettimanali. Al momento sono state incluse tutte le funzioni presenti nelle build con Android 5.0.X, ed a breve arriverà anche il Theme Engine di CyanogenMod.

Nel post di presentazione viene ribadito più volte come AOSPA ed AOSPA-L siano due entità separate, tanto che anche il sito ufficiale cambia, e quello che dovrete seguire per il ramo legacy è aospal.com, sul quale già da oggi dovrebbero arrivare i primi firmware. Che il futuro di Paranoid ormai sia del tutto in mano a questo “nuovo” team?

Fonte: AOSPA-L