google-play-services

Google starebbe lavorando ad un sistema di inviti per provare un’app

Nicola Ligas

Analizzando come sempre l’apk dell’ultima versione di Google Play Services, i colleghi di Android Police hanno trovato alcune informazioni interessanti, circa un sistema di “inviti per le app”, che ancora non è però attivo. Sembra si tratti di inviti corredati da un link all’app con tanto di messaggio personalizzato: questi inviti possono essere inviati a più destinatari tramite Google+, email o SMS, i quali riceveranno una particolare notifica che include anche il pulsante di download.

Pensateli ad una sorta di condivisione potenziata, anche se non è ben chiaro come funzioneranno e per chi saranno disponibili: è possibile che siano una funzione limitata agli sviluppatori, per invitare gli utenti a provare le loro nuove app, magari inviando versioni di prova o comunque gratuite, anche se ci stiamo portando molto più avanti con la fantasia di quanto non suggeriscano le righe di codice trovate in Play Services.

LEGGI ANCHE: Novità di Play Services 7.3

Ci sono poi nuove tracce della funzione Nearby, una sorta di condivisione (automatica) della nostra posizione per farci trovare gli amici vicini a noi (i dettagli non sono mai stati troppo chiari). Si tratta di una funzione già ipotizzata quasi un anno fa, della quale continuano ad emergere sporadiche tracce, ma sulla quale evidentemente Google non si è ancora deciso, e non stentiamo a capirne le ragioni. In ogni caso gli ingegneri di Mountain View sono al lavoro sulla condivisione della posizione, tanto che la vecchia activity è stata rimpiazzata da una nuova, anche se non è detto che questo porti a dei cambiamenti evidenti per gli utenti.

Ci sono poi una serie di immagini curiose, che vi lasciamo nella galleria qui sotto, che non è detto portino a nulla di particolare, ma semplicemente sono nuove.

Fonte: Android Police