condivisione brevetti

Google vi pagherà per vendere i vostri brevetti

Lorenzo Quiroli

Mentre le cause per violazione di un brevetto si sono moltiplicate negli ultimi anni, Google prova a lanciare una nuova iniziativa volta ad arginare i cosiddetti patent troll, ossia coloro i quali portano in tribunale altre aziende ma non producono alcun bene, limitandosi alla sopravvivenza tramite cause legali.

Si chiama Patent Purchase Promotion e ha alla base un concetto molto semplice: comprare i brevetti di coloro che li vendono in cerca di finanziamenti, evitando che finiscano nella mani sbagliate. Insomma, Google chiede quindi la fiducia di chi vende queste brevetti, anche perché nulla garantisce che non sia poi l’azienda di Mountain View a sfruttarli per una causa legale (seppur sia improbabile).

Il tutto sarà realizzato attraverso una nuova interfaccia nella quale l’utente potrà caricare il proprio brevetto e stabilire un prezzo, che saranno valutato da Google. Il programma, come molte cose elaborate da BigG, è in fase beta aperta a tutti e sarà aperto dall’8 maggio. Per ulteriori informazioni e i dettagli in merito vi rimandiamo al post ufficiale sul blog di Google.

Via: The Verge
brevetti