swoosh head

Controllare le proprie presentazioni come un mago: Swoosh (foto)

Leonardo Banchi

Volete avere un aspetto professionale quando esponete le vostre presentazioni, catturando l’attenzione di tutto il pubblico? Con Swoosh potrete ottenere proprio questo effetto, controllando lo scorrere delle vostre diapositive attraverso delle semplici gestures!

Trasformate lo smartphone in un controller a gestures

Swoosh vi permetterà infatti di passare da una slide all’altra in un modo tanto semplice quanto d’effetto: una gesture effettuata a mezz’aria. Non dovrete così più impazzire con mouse, tastiera e complicati telecomandi, dando inoltre al pubblico l’impressione di comandare il computer quasi per magia.

LEGGI ANCHE: SlideShare: presentazioni per professionisti e non

Come utilizzare Swoosh

Utilizzare Swoosh è semplicissimo: tutto ciò che dovrete fare, infatti, sarà collegare lo smartphone ed il computer utilizzato per mostrare la presentazione alla stessa rete WiFi, ed avviare sul computer un piccolo programma scaricabile gratuitamente attraverso il sito ufficiale di Swoosh. Dopo di ciò, potrete avviare l’applicazione sullo smartphone, selezionare il computer dall’elenco che comparirà ed appoggiarlo sul tavolo di fronte a voi, lasciando lo schermo rivolto verso l’alto.

Da quel momento in poi, potrete scorrere le slide semplicemente con dei movimenti a mezz’aria effettuati al di sopra dello smartphone: un movimento da sinistra verso destra vi farà infatti passare alla diapositiva successiva, mentre uno in senso contrario vi permetterà di tornare alla precedente.

Swoosh è compatibile con tutti i principali programmi per le presentazioni, come Powerpoint, Google Presentazioni, Prezi, Keynote, PDF Viewer e molti altri. Non dovrete quindi modificare le vostre abitudini di lavoro o programmi preferiti per utilizzarlo, ma semplicemente seguire queste semplici istruzioni e dare un tocco di classe alle vostre relazioni.

Download

Prezi è disponibile sul Play Store al prezzo di 2,23€.  A seguire trovate il badge per il download, una piccola galleria di immagini e, soprattutto, un breve video che vi permetterà di visualizzare un’anteprima del suo funzionamento.

Google Play Badge