OxygenOS Logo

OxygenOS 1.0 su OnePlus One: la nostra prova (foto e video)

Nicola Ligas - OnePlus One si aggiorna finalmente a Lollipop in via ufficiale, con la OxygenOS: l'attesa sarà valsa la pena?

OxygenOS è finalmente realtà: con poco più di una settimana di ritardo, OnePlus ha finalmente rilasciato il suo primo firmware ufficiale basato su Android 5.0.2 Lollipop per il proprio smartphone di punta, nonché unico smartphone. E nonostante averli maledetti per aver scelto il sabato prima di Pasqua per rilasciarlo al grande pubblico, arriva puntuale anche la nostra prova.

LEGGI ANCHE: Come installare OxygenOS su OnePlus One

In realtà da provare non c’è poi molto: si tratta di Lollipop pressoché stock, con giusto poche differenze degne di nota rispetto alla versione originale di Google:

  • oltre al double tap to wake ci sono altre gesture a schermo spento, per avviare fotocamera, torcia o lettore musicale
  • i quick setting / toggle sono personalizzabili nell’ordine ma non troppo nei contenuti, nel senso che non ci sono nuovi toggle oltre a quelli stock
  • è stato aggiunto un file manager chiamato File, piuttosto ben fatto ma molto semplice, che però supporta anche Google Drive (il che è strano dato che non ne richiede l’accesso)
  • possiamo scegliere come sempre se utilizzare i pulsanti soft touch di OnePlus One o se abilitare una NavBar a schermo
  • possiamo personalizzare l’indicatore della batteria nella barra di stato

Problemi particolari non ne abbiamo riscontrati, se non un’occasionale lentezza nel cambio di luminosità automatica del display. Ci sono comunque vari bug noti, comunicati da OnePlus, che andiamo subito ad elencare:

  • Durante la stampa, il servizio della stampante potrebbe fermarsi
  • A volte non è possibile riagganciare una chiamata con i controlli delle cuffie / auricolari
  • L’USB OTG riconosce solo il filesystem FAT32
  • Durante un aggiornamento di sistema, possono essere errati le notifiche relative a Wi-Fi e dati, oltre che il numero di versione
  • File a volte crasha durante l’upload
  • File a volte crasha rinominando le immagini
  • File non supporta la cancellazione di più elementi alla volta (nelle nostre prove però ha sempre funzionato. NdR)

Detto questo, vi lasciamo alla prima prova dal vivo del firmware, prima di una serie che continuerà in futuro, via via che OnePlus rilascerà aggiornamenti importanti per la sua OxygenOS. Per adesso, iniziamo a conoscerla.

OnePlus One

OnePlus One

confronta modello

Ultime dal forum:

video