WhatsApp Reborn

WhatsApp Plus Reborn ri-muore sotto la scure dei legali di WhatsApp

Nicola Ligas -

Gli sviluppatori di WhatsApp Plus non si erano arresi dopo le prime azioni legali intentate da WhatsApp qualche mese fa, ed erano tornai alla carica con WhatsApp Reborn, una nuova versione che doveva essere ban-proof ed anche con interfaccia chiamate abilitata. È bastato questo perché potessero continuare? No di certo.

I legali di WhatsApp avevano infatti inviato ulteriori comunicazioni in “inglese legalese”, che gli sviluppatori di WhatsApp Plus Reborn non avevano ben compreso, e quindi erano andati avanti per la loro strada. Inutile dire che non è stata una mossa furba.

LEGGI ANCHE: WhatsApp allarga le chiamate vocali senza invito

Morale della favola: tutti i post e qualsiasi cosa collegata a WhatsApp Reborn saranno a breve cancellati, e gli utenti bannati per averla usata riavranno i loro account.

Potremmo stare ore a discutere del fatto che WhatsApp debba o meno tollerare i client di terze parti, ma dato che evidentemente non è così, è anche inutile continuare ad utilizzarli e svilupparli, considerando che la fine sarà sempre questa. Può non piacere, ma la legge è dalla parte di WhatsApp, e pertanto c’è ben poco da fare, se non sperare in un cambio di vedute (che non avverrà facilmente).

Fonte: OsmDroid