cyanogen inc.

Il primo smartphone Cyanogen Inc. senza Google App arriverà entro fine 2015 a marchio Blu

Nicola Ligas

Cyanogen Inc.sparerà un proiettile in testa a Google” (parola del solito e arrogante – anche secondo Forbes – Kirt McMaster, CEO dell’azienda), e per farlo realizzerà un proprio store ed un proprio ecosistema di app alternativo a quelle di Google, offrendo al contempo a varie aziende la possibilità di personalizzare il sistema in modi adesso accessibili solo a BigG. Questa, in breve, è la sostanza del piano di Cyanogen Inc., che durante un’intervista a Forbes ha anche rivelato quando e come si concretizzerà.

LEGGI ANCHE: Come Cyanogen vuole strappare Android a Google

Blu, produttore di smartphone con sede a Miami e molto popolare nell’America Latina, dovrebbe infatti essere la prima a realizzare questo vero Cyanogen-phone. Samuel Ohev-Zion, CEO dell’azienda, afferma che comunque non tutti i dettagli sono già stati definiti, parlando infatti di uno smartphone dotato di Amazon app store (e non di quello cui sta lavorando Cyanogen), browser Opera, Nokia Here per la navigazione, Dropbox e OneDrive per il cloud storage, Spotify per la musica, Bing per la ricerca e Cortana come assistente vocale.

Quando queste app sono profondamente integrate nel sistema, la maggior parte delle volte hanno performance migliori di quelle di Google

Ohev-Zion.

Certo è che, vista la presenza di numerosi servizi di Microsoft (ed è facile pensare anche alla sua suite Office), non ci meraviglia che l’azienda di Redmond sia stata più volte accostata a Cyanogen Inc. Resta da capire quale sia il reale vantaggio per l’utente nel rinunciare a prescindere ai servizi di Google, che non possono essere installati da store di terze parti, solo per averne di default altri che sono comunque presenti sul Play Store. Voi cosa ne pensate?

Fonte: Forbes