google now card

Google Now avrà un’API pubblica per permette l’integrazione a tutte le app

Lorenzo Quiroli

Le schede provenienti da app di terze parti su Google Now sono ormai realtà, anche in Italia, seppure le applicazioni compatibili siano davvero poche (circa 40 in totale): in futuro però saranno molte di più le app che potranno apparire nell’assistente personale di Google, grazie ad un’API pubblica che è in lavorazione.

A dirlo è Aparna Chennapragada, responsabile di Google Now, quindi possiamo ritenere la notizia come ufficiale. Aparna ci svela poi qualche curiosità: alla domanda “Come fa Google Now a sapere di quali informazioni abbiamo bisogno in un dato momento?” Aparna svela che sono stati effettuati degli studi, con un’app installata sugli smartphone di vari tester che chiedeva loro in vari orari della giornata quali informazioni volessero sapere.

LEGGI ANCHE: Cortana arriverà su iOS e Android

In questo modo è stato possibile migliorare Google Now, rendendolo più preciso. Il focus nei prossimi mesi sarà di rendere Google Now intimo con voi, facendogli conoscere la vostra personalità e adattandosi a questa. Ad esempio, quanto tempo prima di un volo preferite arrivare in aeroporto? Questa è una questione che può variare da persona a persona dunque l’assistente di Google dovrà sapersi adattare.

Infine, Aparna cita anche qualche idea per il futuro come una scheda per sapere il tempo di attesa di una coda al luna park, un’idea venutagli a Disneyland, e anche degli Easter Egg per rendere il tutto più divertente, magari per il primo aprile, ormai alle porte.

Fonte: TNW