sicurezza Android

Google ci fa usare lo smartphone Android per fare il login

Emanuele Cisotti

Vi sarà capitato più di una volta di dover verificare la vostra identità all’accesso di un servizio Google, come magari GMail. Questo succede quando Google ha dei sospetti che per qualche motivo (come la distanza geografica) potreste non essere voi a fare davvero l’accesso al sito. È una funzionalità attiva per tutti e indipendente dall’autenticazione in due fasi.

LEGGI ANCHE: Autenticazione con lente a contatto

Uno dei modi più consueti di richiedere questa verifica era inviare un codice via SMS (o tramite risponditore automatico) da inserire dopo aver utilizzato la propria passworld. Adesso l’azienda introduce una nuova modalità, che rileva in automatico lo smartphone (o tablet) più di recente utilizzato con quello stesso account e vi invia una richiesta di accesso. Basterà quindi scegliere questa opzione, sbloccare il telefono (senza aprire nessuna app) per trovarsi davanti all’immagine che vedete qui sotto.

Quanti di voi hanno già avuto modo di sperimentare questo sistema di verifica? Lo trovate più o meno comodo del “classico” SMS?

Google autenticazione Android