cyanogen inc.

Samsung è la prossima Nokia, parola del CEO di Cyanogen Inc.

Nicola Ligas -

Kirt McMaster, CEO di Cyanogen Inc., è tende a far parlare di sé più con le parole che non con i fatti: le sue dichiarazioni provocatori, nei confronti di Samsung, e perfino di Google, non sono certo una novità, ed in una recente intervista con business insider McMaster ha rincarato senza problemi la dose.

Gli OEM come Samsung saranno i prossimi Nokia entro 5 anni. Saranno massacrati. E nel lungo periodo anche Apple avrà i suoi problemi, perché non è capace di competere nel mercato low end.

Kirt McMaster, CEO Cyanogen Inc.

Xiaomi Micromax sono i nomi di due delle aziende che contribuiranno a questo “massacro”, dato che offrono dispositivi dal prezzo contenuto, ma dalle performance paragonabili ai più cari modelli di Samsung ed Apple.

LEGGI ANCHE: Editoriale: l’avanzata della Cina

Al di là della provocazione in sé, McMaster ha avuto terreno fertile grazie alla recente crisi di Samsung, che l’ha vista sorpassata sia in India che in Cina secondo alcune agenzie di analisi di mercato, ma è abbastanza chiaro che il CEO di Cyanogen Inc. stia cercando di piegare un po’ gli eventi a proprio vantaggio.

La morale della favola sarebbe infatti che la realizzazione di questi dispositivi dalle grandi performance ma dal prezzo contenuto sarà possibile grazie alla profonda ottimizzazione di basso livello (kernel) offerta da Cyanogen, che mira appunto a divenire il sistema Android di riferimento.

Noi non abbiamo mai negato l’avanzata dei produttori a basso costo cinesi, ma è anche vero che i prezzi particolarmente contenuti si riferiscono al mercato locale: farli arrivare all’estero comporta spesso costi aggiuntivi non indifferenti, senza contare problemi come assistenza e garanzia, e qualora aziende come Xiaomi decidessero di fare il passo verso il mercato globale, difficilmente potrebbero mantenere sul nostro mercato i prezzi proposti in patria. Che poi Cyanogen sia in grado di spremere così tanto i vari dispositivi da rendere un medio gamma pari ad un top è una cosa che ci auguriamo anche, e di certo se la augura McMaster, che prima o poi dovrà parlare con i fatti realizzati dalla sua azienda, e non solo, per l’appunto, con le parole.

Apple