xiaomi mi final

Xiaomi conferma la fedeltà a Google: niente app store fuori dalla Cina

Lorenzo Quiroli Secondo Hugo Barra Google non deve preoccuparsi di Xiaomi: l'app store dell'azienda non uscirà dalla Cina

Google può dormire sonni tranquilli, perché se dovessimo credere alle parole di Hugo Barra (e non abbiamo motivo per dubitarne) allora Xiaomi può essere considerata più come un alleato che come una minaccia per il gigante di Mountain View.

L’azienda cinese non ha intenzione infatti di spingere il suo app store al di fuori della Cina: nella patria di Xiaomi infatti i servizi di Google sono disabilitati e non accessibili, dunque sostituirli è stato un obbligo.

Siamo un partner GMS (Google Mobile Services NdR). Lo siamo stati dal primo giorno in cui abbiamo venduto uno smartphone fuori dalla Cina. Secondo me le app GMS come il Play Store, Gmail, Maps e YouTube sono essenzialmente necessarie per la sopravvivenza di chiunque fuori dalla Cina

Hugo Barra

LEGGI ANCHE: Xiaomi porterà i suoi accessori in Europa

Frasi del genere non possono che fare felice Google, che sarà pronta a fiancheggiare Xiaomi in un suo futuro ingresso negli USA o in Europa. Certo, visto che l’app store di Xiaomi non arriverà, speriamo che almeno con l’arrivo dei suoi accessori in occidente l’azienda si decida a caricare e tradurre alcune delle sue app sul Play Store, come quella del Mi Band.

Fonte: Techcrunch
MWC