Saygus V2 16

Saygus V²: la nostra anteprima dell’outsider più interessante del momento (foto e video)

Nicola Ligas - Saygus V² è uno smartphone che ha tutto, e quando diciamo "tutto" siamo sicuri di includere anche qualcosa che non vi aspettereste.

Saygus V² è il nome di uno smartphone che molti dei vostri amici non conosceranno, a meno che anche loro non leggano AndroidWorld.it, ma questo non lo rende meno interessante, anzi, è tutto il contrario.

LEGGI ANCHESaygus V² disponibile sul sito ufficiale

Design moderno e spigoloso, realizzato con materiali di qualità, come il kevlar; schermo da 5” full HD con Snapdragon 801 e 3 GB di RAM. Fin qui siamo quasi nella norma, ma adesso arrivano “le bombe”: 64 GB di memoria interna, con due slot di espansione microSD compatibili con schede da 128 GB, ma Saygus è già al lavoro per supportare le nuove microSD da 200 GB da poco annunciate da Sandisk, portando il totale di memoria raggiungibile a ben 464 GB, ben più di tanti PC.

Abbiamo poi due fotocamere entrambe con stabilizzatore ottico: quella posteriore da 21 megapixel e quella frontale da 13. Anche il comparto audio è all’altezza, con speaker e microfono realizzati da Harman Kardon. Infine lo smartphone è anche impermeabile con certificazione IPX7, ed i più smanettoni in ascolto apprezzeranno il fatto che supporti il boot da microSD ed abbia i permessi di root disponibili nella versione developer. E tanto per non farsi mancare proprio nulla nulla aggiungiamo anche: NFC, MHL, porta infrarossi, sensori di luminosità anche posteriori per un miglior controllo, OTG e lettore di impronte digitali biometrico sul fianco.

La batteria è da 3.100 mAh, con un chip dedicato al risparmio energetico che dovrebbe prolungarne ancor di più l’autonomia, e compatibile con lo standard Qi di ricarica induttiva.

Uno degli aspetti che più ci hanno colpito del Saygus V² è la tecnologia Silicon Image integrata al suo interno, che tramite un adattatore dedicato da collegare alla porta HDMI del televisore, consente il mirroring in tempo reale dello schermo dello smartphone. Parliamo di vero real time, al pari di soluzioni cablate quali Slimport ed MHL, ed il bello è che questo non sembra gravare troppo sul processore, che nelle prove effettuate non ha esibito il surriscaldamento tipico di alternative quali Miracast. Non ci credete? Guardate il video seguente!

anteprimaMWCsaygusSaygus V²video